pignoletto frizzante

Si svolgerà anche quest’anno, tradizionalmente nel primo fine settimana successivo ai solenni festeggiamenti in onore di San Petronio, santo patrono della città di Bologna, la mostra-assaggio dei vini doc dei Colli Bolognesi. L’appuntamento, che si ripete ormai da anni, si svolgerà come di consuetudine proprio a Bologna, all’interno della medioevale Corte Isolani.

L’evento segue ad un altro appuntamento dedicato al vino. Il primo fine settimana di settembre, a Calderino di Monte San Pietro, sempre in provincia di Bologna, si è svolta infatti la storica “Sagra del Vino dei Colli Bolognesi”.

Durante questi appuntamenti al centro dell’attenzione tutti i vini autoctoni della zona, ma in particolare il Pignoletto, tipico vino della zona dei colli bolognesi, rinomato per il suo aspetto cristallino, il suo sapore delicato, il suo profumo fruttato, e i suoi colori che comprendono infinite sfumature di giallo e verde.

Sempre in tema di appuntamenti enogastronomici riservati ai vini bolognesi e al Pignoletto, dal 2010 verso la metà di luglio, in concomitanza con la prima vendemmia Docg del Pignoletto classico, presso la storica sede del Consorzio Vini dei Colli Bolognesi, l’associazione culturale “ApneAlcolicA” organizza in collaborazione con il consorzio stesso, la celebrazione della “Incoronazione del Re dei Colli”, così come viene comunemente indicato il Pignoletto nella sua terra di origine.

Altro evento enogastronomico, ma al tempo stesso dedicato ai motori, che punta proprio alla promozione del vino tipico bolognese, è il “Raid del Pignoletto”, che si tiene sul territorio collinare delle zone di Zola Predosa, Monte San Pietro, Castello di Serravalle e Monteveglio.

Il Pignoletto è così celebrato perché è un vitigno dalle uve pregiate e dalla particolarmente versatilità. È indicato per tutto il pasto, ma in particolarmente il Pignoletto frizzante è ottimo come aperitivo, con gli antipasti in genere ed in particolare con le tipiche crescentine accompagnate da salumi; al contrario la versione Ferma, sia Superiore che Classica può accompagnare con grande entusiasmo portate di pesce, carni bianche e formaggi freschi. Ideale con creme e biscotteria, infine, la preziosa versione Passito.

Pignoletto frizzante: tutte le celebrazioni in onore del “Re dei Colli Bolognesi”

Post navigation